Crea sito

Taloro prima va sotto di un gol e rimane in 10 per l’espulsione del capitano, nel secondo tempo, recupera e si porta avanti 3 a 1 ,per poi essere ripreso dal Bosa nel finale.

TALORO: Marras, A. Fadda, Pitta, Secchi, Soro, Pili, Littarru, M. Fadda, Falchi, Pilo (1’ st Curreli), Mele. A disp. Mozzo, Meloni, Ortu, Serra, Carta, Camara, R. Mastio. All. Fadda Mario.

BOSA: Piras, Pischedda, Jariou, Mattiello, T. Ledda, Bodano (18’ st Ongania), Deriu, Maida, R. Carboni, S. Carboni (32’ st M. Carboni), G. Pinna. A disp. Achenza, A, Ledda, G. Ledda, Cabiddu, Pinna, Bachis, Galante. All. Salvatore Carboni

ARBITRO: Claudio Pili di Cagliari.

RETI: 26’ pt Pitta (aut), 16’ st Falchi (rig), 21’ st Littarru, 26’ st Littarru, 35’ st A. Pischedda, 45’ st A. Pischedda.

NOTE: Espulso al 46’ pt Mele. Ammoniti: A. Fadda, Pili, G. Pinna, Piras, R. Carboni, Falchi, Ledda. Recupero: 5’ + 5’. Gara giocata a porte chiuse.

TALORO-BOSA 3-3

A porte chiuse per il pubblico in tribuna e a porte aperte in campo con sei gol, tre per parte con il Bosa capace di rimontare il doppio svantaggio negli ultimi 10′ di gioco. Sono i planargiesi a sbloccare la gara alla mezz’ora quando, sulla conclusione di Roberto Carboni, la palla viene deviata involontariamente da Pitta nella proprio porta. Nella ripresa Pinna sfiora il raddoppio ma poi i gavoesi si destano con il rigore trasformato da Falchi che lancia la doppietta di Littarru con un conclusione da fuori all’incrocio dei pali e un diagonale. Sembra fatta ma non per la squadra di Tore Carboni che con grande orgoglio acciuffa gli avversari grazie alla doppietta di Alessandro Pischedda. Primo punto per i barbaricini e secondo pari di fila per i palargiesi.

Mercoledì 14 recupero della 1ª giornata con Atletico Uri. Domenica 18 il Taloro farà visita al Ghilarza per la 6ª giornata di questo stranissimo campionato di eccellenza regionale Sardegna

Share This